Liberatevi, liberiamoci!

Mini Racconti Cinici

Spogliatevi dagli stereotipi e dagli indumenti
lasciate i commenti solo ai deficienti
sbarazzatevi dei vestiti, delle vostre inibizioni
mettetevi ignudi che siate secchi oppure panzoni
Godete dell’acqua, del caldo, del mare
lasciate che il sole vi possa baciare
Della prova costume fottetevene altamente
(in verità nessuno vien bocciato mai veramente)
Ogni organismo è una storia, un mondo a sé stante
riprendiamoci la libertà di essere solo un corpo fluttuante
Camminiamo fieri ed eretti nei costumi interi o a due pezzi
non cerchiamo qualcuno che le nostre forme apprezzi

L’unico specchio davvero ammesso
è il valore che ci diamo senza l’altrui permesso

Sopra i pregiudizi in alto s’impara a volare
per cui me ne frego e vado a godermi il mare

o-EXPOSE-570

View original post

E io vi dico

Lunanuvola's Blog

“Lasciate perdere l’essere gradevoli. Io penso che quel che la società insegna alle ragazze – e penso che sia qualcosa di abbastanza difficile da scrollarsi dalle spalle anche per donne più grandi e femministe dichiarate – è quest’idea che l’essere piacevoli sia parte dello spazio che tu occupi nel mondo. Che ci si aspetta da te che tu ti contorca in forme diverse dalla tua per essere gradevole. Che ci si aspetta da te che tu ti trattenga, qualche volta, che tu faccia un passo indietro. Non occorre che tu parli, non essere troppo esigente… perché devi piacere. E io vi dico che questa è una stronzata.”

Chimamanda Ngozi Adichie, scrittrice, durante il suo discorso al “2015 Girls Write Now Awards” (un premio letterario per giovanissime aspiranti nella sua professione), New York, maggio 2015, trad. Maria G. Di Rienzo

il mio diritto di amarmi

Rivendico il diritto di amarmi dentro e fuori

View original post